Seleziona una pagina

ORARI DI APERTURA: dal Lunedì al Venerdì 8:30 - 13:00 e 14:30 - 18:30
Sabato 9:00 - 12:30 e 15:00 - 18:00

Da sempre il giardino rappresenta il perno fondamentale della casa, il luogo del benessere, un piccolo spazio verde capace di far evadere per qualche ora dal caos circostante.

Esattamente perché è una parte significativa per ciascun padrone di casa trovare lo stile adatto e equilibrato per ritrovare la pace non è cosa semplice.

Se siete a corto di idee e il vostro obiettivo è cercare un bell’equilibrio tra bellezza e relax un’idea carina potrebbe essere un giardino in stile orientale.

C’è, ovviamente, da mettere in conto che dire si ad un giardino orientale significa conoscere ed apprezzare la loro consolidata tradizione. Come detto prima se il vostro obiettivo è la pece totale allora la filosofia orientale potrebbe fare al caso vostro, infatti, secondo il pensiero orientale il giardino è un luogo in cui gli elementi hanno un ordine preciso, niente è li per caso e nulla è mai caotico al fine di trasmettere un senso di tranquillità e pace interiore.

Il giardinaggio di stile orientale viene scelto da molti per trovare un angolo di pace nel caos della vita quotidiana e nel caos cittadino creando cosi un microcosmo che racchiude significati, simboli e filosofia della vita.

Come progettarlo?

La progettazione di un giardino in questo stile è una fase importante, richiede sicuramente l’aiuto di esperti nel settore.

La prima cosa da capire è come suddividere lo spazio opportunamente in modo da evitare zone confuse e disordine, i principi fondamentali da seguire sono: l’asimmetria, disparità, il contrasto e ovviamente la natura.

Per asimmetria si intende tutte le forme presenti nel giardino, tutte le forme simmetriche sono abolite a favore di forme sinuose, equilibrate e piacevoli all’occhio. La disparità viene, appunto, utilizzata per evitare elementi simmetrici.

All’interno di un giardino zen troveremo sempre accostamento contrastanti, ad esempio alberi alti affiancati a alberi piccolissimi. Molte volte, però, per dare un senso di prospettiva al giardino e facendo sembrare lo spazio ancora più grande è buona abitudine collocare le piante più piccole sul fondo del giardino mentre le più grandi al centro.

Infine la natura, principio fondamentale per chi desidera questo tipo di giardino e molto spesso vengono creati paesaggi naturali in miniatura.

Elementi di decorazione

Il primo immancabile elemento è l’acqua. Si da molta importanza a l’acqua che cade e al suono che emana, questo elemento viene creato anche in forma figurale come ad esempio con sabbia o ghiaia. I laghetti devono essere costruiti in moda da riprodurre un lago che si estende in lontananza.

Gli elementi presenti nel giardino Zen e quindi utili ed indispensabili per la propria realizzazione sono la ghiaia, la sabbia bianca e le pietre.

Per quanto riguarda le pietre devono essere semilavorate in maniera grezza, avere tutte irregolari e vanno inserite in un perfetto ordine creando il vialetto del giardino.

Ma che giardino sarebbe senza un po’ di verde?

Le tipiche piante da utilizzare per un giardino come questo sono il bambù, l’azalea, il pino, l’acero che secondo la tradizione, trasmettono pace e armonia.

A completare ‘’l’arredamento’’ della natura ci sono da inserire gli immancabili bonsai, piccoli cespugli e muschi. Per concludere il cerchio a decorare l’ambiente ci sono poi i cespugli sempre verdi, i tradizionali bonsai, felci e muschi. Secondo la tradizione vengono piantate queste particolari tipologie di piante perché trasmettono all’osservatore emozioni di pura tranquillità ma soprattutto la particolarità di queste piante è che sono sempre verdi in tutte le 4 stagioni.

Come nei tradizionali giardini in puro stile italiano anche per i giardini zen le statue sono un immancabile elemento decorativo.

In questo caso le statue da utilizzare sono di divinità orientali le statue di divinità orientali, gettonato è ovviamente Buddha in tutte forme e materiali. 

Come sempre anche i colori sono di principale importanza per rendere tutto equilibrato e piacevole alla vista. Il giardino in stile orientale predilige pochi colori di diverse tonalità, invece che diversi fiori di colori diversi. I fiori di ciliegio sono tipicamente orientali, e sono celebri per l’incredibile spettacolo che in Giappone danno durante il periodo della loro fioritura, ma per il giardino di casa potete scegliere la varietà floreale che più preferite in base al risultato che volete ottenere.

Curiosità!

Nella filosofia orientale c’è una logica in tutto per arrivare ad un’armonia e un equilibrio perfetto.

Lo sapevate che tutti gli elementi inseriti nel giardino devono essere in numero dispari? Di solito nelle composizioni di elementi si usano o il numero 3 o il numero 5.

RA-MA

Vi siete decisi a realizzare un giardino in un bellissimo stile orientale? Se non riuscite a trovare dei prodotti per completare la vostra oasi verde o non sapete da che parte iniziare passate a trovarci o visitate il nostro sito e troverete i pezzi che fanno al caso vostro!

Call Now Button
Mini Cart 0

Your cart is empty.