Seleziona una pagina

ORARI DI APERTURA: dal Lunedì al Venerdì 8:30 - 13:00 e 14:30 - 18:30
Sabato 9:00 - 12:30 e 15:00 - 18:00

Arredare casa: lo stile giusto, consigli e sfumature

Gli stili per arredare casa sono moltissimi e tutti diversi tra loro.Talvolta risulta difficile scegliere un solo stile tra tutti quelli proposti e soprattutto saper scegliere i dettagli giusti è sempre complesso. In più vi sono stili comuni e si possono presentare molte perplessità su cosa sia più giusto accostare. Per aiutarvi nella scelta, ecco una lista di facile consultazione che vi sarà utile per districare la matassa e se proprio non riuscirete ad identificare il gusto più nelle vostre corde ricordatevi che esiste in casa sempre la possibilità di mixare e personalizzare!

Idee per l’arredamento di casa tua

Quando ci si mette alla ricerca di idee per l’arredamento di casa, si scoprono cose mai pensate potessero esistere: si viene investiti da milioni di proposte ed idee originali, consigli per arredare casa secondo la moda del momento, così da arrivare alla fine della ricerca più confusi che all’inizio! Non vi preoccupate, capita a tutti!

Capire come arredare casa non è facile e non basta scegliere uno stile per seguirne in modo assoluto tutte le regole trovate in giro.Gli stili d’arredo

Conoscere i diversi stili di arredamento dai quali trarre ispirazione, però, può essere utile a capire quanto è vasto il mondo dell’arredamento e quanto sono diverse le possibilità che si possono sfruttare per arredare casa.

Per capire cosa fa al caso tuo, è utile conoscere quali sono le possibilità esistenti sul mercato.

 Lo stile industriale

Iniziamo con lo stile industriale, con superfici ruvide che presentano graffi, scalfitture, finiture cromatiche non omogenee, materiali che rivelano la loro natura autentica, ampie pareti lasciate grezze: tutti questi elementi concorrono a definire l’industrial style. È la versatilità la condizione che sta decretando il successo di questo stile negli interni domestici, nel layout di negozi e locali: l’industrial funziona sempre, anche nell’associazione con arredi di altro genere.

Lo stile shabby chic

Un altro stile molto in voga ultimamente è lo shabby chic, di cui vi abbiamo già parlato precedentemente: questo stile è traducibile letteralmente come “vissuto elegante”. Si basa su regole precise, in particolare, le finiture e gli arredi prevedono una gamma cromatica univoca che comprende le tonalità pastello, il bianco, il beige e il grigio. Gli arredi shabby chic possono essere autentici pezzi reimpiegati e dunque realmente usurati dal tempo e dall’uso, oppure nuovi elementi sui quali si interviene tramite un’azione di ristrutturazione.

 Lo stile boho chic
Vicino allo shabby c’è il boho chic, questo stile ha fatto proprie le istanze dello stile bohemienne, reinterpretandole in un’ottica che raccoglie suggestioni hippie. Per questo stile è necessario agire in assoluta libertà. Le linee si fanno avvolgenti, i tessuti variopinti conquistano il centro della scena e perfino il patchwork vive una seconda giovinezza.

Lo stile etnico

E dai tessuti variopinti del boho, passiamo al colore dello stile etnico.

In questo caso, gli accostamenti audaci, agli inserti in corda e rafia, ai legni pregiati, i metalli traforati, la pelle e i tessuti sono preponderanti. In questo caso le diverse culture sono la musa ispiratrice per arredare la tua casa.

Lo stile classico

Poi c’è lo stile classico, rassicurante e consolidato, con le sue linee sobrie e arredi funzionali. Al contrario degli stili precedenti, in questo caso, si predilige la monocromia, soprattutto per i tessuti come tendaggi e tappeti, in modo da dare ordine, chiarezza e sicurezza all’ambiente.

Lo stile contemporaneo: difficile definire questo stile perché sempre in evoluzione. Lo stile dei nostri giorni risponde ad un’esigenza di pulizia ed efficienza attraverso linee esatte e precise, senza però rinunciare all’impatto visivo. Negli arredi, si prediligono volumi compatti, colori puri e soluzioni con margini di plasmabilità e adattamento. Un occhio di riguardo va al risparmio energetico.

Lo stile rustico: un must

Lo stile rustico, è un altro must di cui vi abbiamo già parlato, è diretto: arredi in lego e linee morbide. Ad accompagnarlo pareti in pietra, nuance calde, tessuti che ricordano l’ambiente circostante. E naturalmente un camino o una stufa a legna! All’esterno, la magia si rinnova con il ferro battuto, la pietra, la ceramica.

Lo stile vintage: un salto nel passato

Lo stile vintage invece, si è sviluppato dagli anni venti, questo concede un salto nel passato e trova il suo punto di forza nella compresenza di arredi, lampade o dettagli provenienti dall’universo del modernariato e di oggettistica di recupero. Con un risultato originale ed unico. Collezionismo e soluzioni decorative frutto di ricerca non mancano negli interni che riportano in auge altre epoche.

Un altro stile, molto diffuso negli ultimi anni è quello scandinavo: legno, lana, lavorazioni tradizionali, inserti hand-made, geometrie pulite dall’aspetto sempre accogliente, prive di formalismi ed eccessi definiscono lo stile degli paesi del Nord Europa. Per accrescere la luminosità la palette cromatica tipica raccoglie nuance chiare, con anche superfici lucide o riflettenti.

Infine, lo stile eclettico, per chi non vuole o non sa scegliere uno stile definito, questo è quello che fa per voi! Parola d’ordine: osare! Forme, colori, finiture, epoche si sommano con un risultato multiforme e vivace. In questo caso intervenire estendendo la gamma cromatica è un must.

I consigli di RA-MA

Hai bisogno di un consiglio? Affidati a noi di RA-MA, ti supporteremo nella scelta di soluzioni vintage per completare la tua casa! Se scegli di arredare la tua casa con uno stile classico, rustico, shabby, noi di RA-MA possiamo aiutarti con consigli specifici ed adatti, consigliandoti anche dettagli della nostra offerta di arredi. Dai un’occhiata al catalogo.

Call Now Button
Mini Cart 0

Your cart is empty.